L'articolo è stato letto 1373 volte
Nazionale • Italia

facebook
twitter
0
linkedin share button

Meno debiti e più serenità: i vantaggi della pianificazione successoria

I vantaggi della corretta programmazione successoria. Evita che il patrimonio sia fonte di dissidi familiari. Evita di lasciare debiti. Consente di beneficiare di vantaggi fiscali.

Benché in Italia la cultura del “passaggio generazionale” sia ancora poco diffusa, a fronte di un solo 8% degli Italiani che fa il testamento contro l’80% della Gran Bretagna e il 50% degli USA, pensare per tempo alla sicurezza della propria famiglia è una questione che dovrebbe interessare chiunque, giovani e meno giovani.

Si stima che la ricchezza netta di cui dispongono le famiglie italiane, tra titoli, azioni ed abitazioni, sia pari a 10mila miliardi di euro, ponendo il nostro Paese ai vertici mondiali per ricchezza privata. Eppure, ancora una limitata porzione di popolazione si pone effettivamente il problema di prevedere che fine farà il proprio patrimonio.

Secondo quanto registrato dall’Ufficio Centrale degli Archivi Notarili, soltanto il 12,26% degli italiani ha regolato la propria successione con un testamento, con la restante parte che non è a conoscenza di quale sarà il destino dei beni accumulati negli anni.

Ciò che potrebbe spiegare questa mancanza di pianificazione successoria è l’approccio scaramantico da parte dei cittadini, portati ad associare inconsapevolmente il testamento al proprio decesso. Ma c’è davvero un legame tra i due aspetti? Ignorare la questione è una soluzione? Ovviamente no e, anzi, a volte è proprio causa di disguidi e di numerose complicazioni nei rapporti tra gli eredi.

I vantaggi della corretta programmazione successoria

La pianificazione successoria è fondamentale, così come l’opzione di una polizza vita, per stabilire per tempo tutte le modalità di tutela e di trasferimento del proprio patrimonio.

Non farlo significa rendere vani gli anni di duro lavoro, gli sforzi fatti per dare vita alla propria azienda costruita dal nulla o non interessarsi degli immobili che, da diverse generazioni, appartengono alla propria famiglia. Ma, anche e soprattutto, non preoccuparsi del futuro della propria famiglia e della serenità dei figli

Vediamo tutti i vantaggi che assicura la corretta pianificazione successoria:

  • Evita che il patrimonio sia fonte di dissidi familiari in fase di successione e limita le possibili liti che possono scaturire in questi contesti
  • Evita chel’interesse di qualche erede sia pregiudicato
  • Permette di mantenere integro il proprio patrimonio
  • Con la pianificazione successoria si può decidere autonomamente del proprio futuro e si può scegliere a chi e come destinare il patrimonio ereditario, evitando che sia la legge a pensarci. Consente, infatti, un’ampia possibilità di scelta visto che il sottoscrittore può scegliere dei beneficiari anche al di fuori dell’asse ereditario
  • Evita di lasciare debiti alle persone care
  • Protegge i soggetti più deboli
  • Ci sono, infine, dei vantaggi fiscali che riguardano i capitali liquidati. Questi ultimi sono esenti dalle imposte di successione che, tra l’altro, nel nostro Paese sono più basse rispetto al resto d’Europa

La polizza vita contro gli imprevisti

Quando ci si interroga su quali siano le migliori modalità per trasmettere il patrimonio ai figli, sicuramente importante è valutare l’apertura di una polizza vita, perfetta per far fronte alle situazioni spiacevoli e tutelare gli affetti.

L’assicurazione garantisce alla famiglia un’ingente somma di denaro non solo in caso di decesso, ma anche di invalidità permanente da infortunio ed eventuali malattie che possono impedire di continuare la propria attività lavorativa.

 

2021 Copyright © - Riproduzione riservata
I contenuti sono di proprieta' di FFA Eventi e Comunicazione s.r.l. - PI: 05713861218
Vietato riprodurli senza autorizzazione
Utilizzando il sito Web di Economia News, l’utente accetta le politiche relative ai cookie.
Continua