facebook
twitter
0
linkedin share button

Sostegno alle imprese e agli investimenti di sviluppo nel turismo

Nel pacchetto Turismo del PNNR previsti contributi in combinazione con i finanziamenti agevolati per interventi, di importo compreso tra 500.000 e 10 milioni di euro, per la riqualificazione energetica, sostenibilità ambientale e innovazione digitale.

Nel Capo I del D.l. 6 novembre 2021, n. 152 disposizioni urgenti per l'attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) viene attivato il "Pacchetto Turismo" che potrà contare su 2,4 miliardi e introduce i seguenti aiuti:

Potranno accedere ai contributi e ai finanziamenti di cui all'art. 3 del D.l. 6 novembre 2021, n. 152 le imprese alberghiere, strutture che svolgono attività agrituristica, strutture ricettive all'aria aperta nonché imprese del comparto turisticoricreativofieristico e congressuale, ivi compresi gli stabilimenti balneari, i complessi termali, i porti turistici ed i parchi tematici. Sono incluse le imprese proprietarie degli immobili in cui vengono svolte tali attività. 

Le agevolazioni sono concesse su inteventi, di importo compreso tra 500.000 e 10 milioni di euro, per la riqualificazione energetica, sostenibilità ambientale e innovazione digitale realizzati entro la fine del 2025,

Il contributo a fondo perduto è concesso nella misura massima del 35% delle spese e dei costi ammissibili, nel limite di spesa complessivo di 40 milioni di euro per ciascuno degli anni 2022 e 2023 e 50 milioni di euro per ciascuno degli anni 2024 e 2025, con una riserva del 50% dedicata agli interventi volti al supporto degli investimenti di riqualificazione energetica.

A copertura della quota di investimenti non assistita dal contributo e dall'eventuale quota di mezzi propri, è prevista la concessione di finanziamenti agevolati con durata fino a 15 anni comprensivi di periodo di preammortamento di massimo 36 mesi, a valere sulla quota delle risorse del Fondo rotativo per il sostegno alle imprese e gli investimenti in ricerca, in aggiunta a finanziamenti bancari concessi a condizioni di mercato di pari importo e durata.

I finanziamenti attivati per il sostegno agli investimenti possono essere assistiti dalla garanzia che SACE è abilitata a rilasciare, a condizioni di mercato e in conformità alla normativa dell'Unione Europea, in favore di banche, istituzioni finanziarie nazionali e internazionali e altri soggetti abilitati all'esercizio del credito in Italia.

Ai fini dell'operatività, entro 60 giorni dal 7 novembre 2021, il Ministero del turismo, di concerto con il MEF, definirà requisiti, criteri, condizioni, procedure e adempimenti per la concessione ed erogazione delle succitate agevolazioni, ivi inclusi le condizioni economiche e le modalità di concessione dei finanziamenti agevolati, i criteri di valutazione, i documenti istruttori, la procedura, le ulteriori condizioni per l'accesso, per l'erogazione e per la revoca delle agevolazioni, le modalità di controllo e rendicontazione, la quota minima di mezzi propri e di finanziamento bancario a copertura delle spese d'investimento, la decorrenza e le modalità di rimborso dei finanziamenti agevolati.

 

Fonte: D.l. 6 novembre 2021, n. 152

2021 Copyright © - Riproduzione riservata
I contenuti sono di proprieta' di FFA Eventi e Comunicazione s.r.l. - PI: 05713861218
Vietato riprodurli senza autorizzazione
Utilizzando il sito Web di Economia News, l’utente accetta le politiche relative ai cookie.
Continua