L'articolo è stato letto 1172 volte
Nazionale • Italia

facebook
twitter
0
linkedin share button

Roberto Re: come trasformare la quarantena in un'opportunità

Il covid ha portato frustrazione, rabbia e stress in molte persone costrette all'isolamento in casa. Dal mental coach un aiuto per uscirne più forti.

Nell'ultimo periodo, la rapida diffusione del Covid e delle sue nuove varianti sta continuando a costringere molte persone all'isolamento in casa, o alla quarantena in caso di contatto con positivi. Una situazione che, soprattutto dopo tutto quello che già abbiamo vissuto negli ultimi anni, può comprensibilmente generare nelle persone sentimenti di frustrazione, rabbia e stress. 

Come provare a volgere in positivo tutto ciò? Come utilizzare al meglio il tempo in cui siamo costretti a rimanere chiusi in casa, evitando che queste sensazioni negative prendano il sopravvento?

Secondo Roberto Re, mental coach ed esperto di formazione personale, un primo, fondamentale passo è l’accettazione: è inutile sprecare energie arrabbiandosi, perché tutto il tempo dedicato a ciò che non possiamo cambiare non solo è tempo perso, ma genera stress e frustrazione. Occorre quindi accettare con la maggiore serenità possibile quanto è successo e impiegare le nostre risorse, piuttosto, per cercare di capire come utilizzare al meglio questo tempo che, in qualche modo, ci viene regalato.

“Una delle cose di cui le persone si lamentano più spesso è la mancanza di tempo. La quarantena, seppur imposta, può essere dunque anche una grande opportunità per dedicarsi a tutte quelle attività che non abbiamo mai il tempo di fare”, spiega Roberto. “Ad esempio, anziché passare giornate sul divano guardando serie TV, iniziare un programma di allenamento (ne esistono tantissimi online da cui partire) o cominciare a mangiare in modo più salutare, innescando così delle buone abitudini che, se costanti e determinati, potremmo portare avanti anche una volta terminata la clausura forzata”. 

Oltre al benessere fisico, un altro ambito che potrebbe trarre vantaggio da un periodo di quarantena è quello professionale: si ha infatti il tempo di leggere, informarsi, ordinando libri o seguendo corsi online utili per la propria professione, oppure dedicarsi a progetti o presentazioni lasciati in stand by perché lunghi da preparare; finalmente abbiamo il tempo di farli!

Infine, la quarantena ci dà anche l’opportunità di dedicarci alle nostre passioni, ai nostri hobby, di fare lavori in casa che rimandiamo da tempo… insomma, i modi per impiegare in maniera produttiva queste giornate sono davvero moltissimi, l’importante è cambiare l’approccio con cui viviamo la situazione (e questo dipende solo da noi stessi!), e mantenersi sempre attivi sia mentalmente che fisicamente, altrimenti ripartire dopo la quarantena può essere davvero difficoltoso”, conclude Roberto Re.



2021 Copyright © - Riproduzione riservata
I contenuti sono di proprieta' di FFA Eventi e Comunicazione s.r.l. - PI: 05713861218
Vietato riprodurli senza autorizzazione
Utilizzando il sito Web di Economia News, l’utente accetta le politiche relative ai cookie.
Continua