L'articolo è stato letto 883 volte

facebook
twitter
0
linkedin share button

Riconversione impianti di actinidia danneggiati da cause fitosanitarie inclusa la moria

Pubblicato il bando per la concessione di contributi alle aziende agricole che hanno estirpato frutteti di actinidia tra il 1/7/2018 ed il momento di presentazione della domanda di aiuto.

La Regione Piemonte ha approvato il bando per la presentazione delle domande di contributo in attuazione del “Programma di aiuti in favore di aziende agricole per la riconversione degli impianti di actinidia danneggiati da cause fitosanitarie inclusa la moria (Legge regionale 9/2015, articolo 9). Si tratta di un programma di aiuti in regime “de minimis” per il settore agricolo tramite il quale per ogni ettaro oggetto di estirpo nelle stagioni autunno-invernali 2019-2020 e 2020-2021 e che risulti dichiarato nei piani colturali dell’anagrafe agricola del Piemonte al momento della presentazione della domanda, si erogherà un contributo forfettario di  € 3.000,00. Le risorse disponibili pammontano ad € 1.001.672,81. Possono richiedere i contributi gli imprenditori agricoli singoli o associati, le cooperative agricole, le società di persone o di capitali esercitanti attività agricola in possesso dei seguenti requisiti: siano stati conduttori, secondo le forme di conduzione e di disponibilità dei terreni previste dalla legge, di superfici coltivate ad actinidia (identificate nel fascicolo aziendale con l’uso del suolo “831 actinidia”) oggetto di estirpo nel periodo compreso tra il 30/09/2019 ed il momento

Accedi


2021 Copyright © - Riproduzione riservata
I contenuti sono di proprieta' di FFA Eventi e Comunicazione s.r.l. - PI: 05713861218
Vietato riprodurli senza autorizzazione
Utilizzando il sito Web di Economia News, l’utente accetta le politiche relative ai cookie.
Continua