L'articolo è stato letto 1254 volte
Nazionale • Italia

facebook
twitter
0
linkedin share button

Interventi per la nascita, lo sviluppo e il consolidamento delle imprese creative

Definiti i termini per accedere ai contributi e finanziamenti a tasso zero destinati all’avvio o lo sviluppo dell’impresa creativa o all’ampliamento, diversificazione della propria offerta di prodotti e servizi o l’introduzione di innovazioni ed efficientamento del processo produttivo.

Definiti termini e modalità di presentazione delle domande per accedere al Fondo per le piccole e medie imprese creative che al capo II prevede la concessione di contributi per la nascita, lo sviluppo e il consolidamento delle imprese creative.

La compilazione delle domande sarà possibile a partire dalle ore 10.00 del 20 giugno 2022. Le domande compilate potranno essere inviate rispettivamente a partire dalle ore 10.00 del 5 luglio 2022.

Possono accedere alle agevolazioni:

  • le micro, piccole e medie imprese creative, ovvero esercitanti almeno una tra le attività elencate nell’allegato 1 al Decreto 19 novembre 2021
  • le micro, piccole e medie imprese non costituenti imprese creative operanti in qualunque settore, fatte salve le limitazioni previste dalla disciplina europea in materia di aiuti di Stato, partecipanti a progetti integrati con imprese creative

Le iniziative ammissibili dovranno possedere le seguenti caratteristiche:

  • per le imprese costituite da non più di 5 anni al momento della presentazione della domanda di agevolazione devono riguardare l’avvio o lo sviluppo dell’impresa creativa;
  • per le imprese costituite da più di 5 anni al momento della presentazione della domanda devono riguardare l’ampliamento o la diversificazione della propria offerta di prodotti e servizi o l’introduzione di innovazioni ed efficientamento del processo produttivo
  • prevedere spese ammissibili, ivi compresi quelle afferenti al capitale circolante, di importo non superiore a 500.000,00 (cinquecentomila/00) euro, al netto di IVA;
  • avere una durata non superiore a 24 mesi decorrenti dalla data di sottoscrizione del provvedimento di concessione.

Le agevolazioni sono concesse con una percentuale massima di copertura delle spese ammissibili pari all’80% così articolata:

  • 40% sotto forma di contributo a fondo perduto;
  • 40% nella forma del finanziamento agevolato, a un tasso pari a zero e della durata massima di dieci anni.

Le spese ai fini dell'ammissibilità devono essere sostenute successivamente alla data di presentazione della domanda di agevolazione ed entro 24 mesi decorrenti dalla data di sottoscrizione del provvedimento di concessione e riferirsi a:

  • a) immobilizzazioni materiali come impianti, macchinari e attrezzature nuove di fabbrica;
  • b) immobilizzazioni immateriali;
  • c) opere murarie nel limite del 10% del programma complessivamente considerato ammissibile;
  • d) esigenze di capitale circolante, nel limite del 50% del valore di a)+b)+c). A titolo di esempio, costi materie prime, servizi, canoni leasing, costo del lavoro dipendente.

Le agevolazioni sono concesse sulla base di una procedura valutativa con procedimento a sportello.

Le domande di agevolazione devono essere compilate esclusivamente per via elettronica, utilizzando la procedura informatica che sarà messa a disposizione in un’apposita sezione del sito internet del Soggetto gestore, www.invitalia.it

 

Fonte: Decreto direttoriale 30 maggio 2022, Decreto 19 novembre 2021

2021 Copyright © - Riproduzione riservata
I contenuti sono di proprieta' di FFA Eventi e Comunicazione s.r.l. - PI: 05713861218
Vietato riprodurli senza autorizzazione
Utilizzando il sito Web di Economia News, l’utente accetta le politiche relative ai cookie.
Continua