L'articolo è stato letto 3710 volte
Nazionale • Italia

facebook
twitter
0
linkedin share button

Federica Sorge: pace ad oltranza

Le donne sarebbero pronte ad aprire e tracciare un cammino di pace. Una sfida complessa, considerato che gli interessi in "gioco" sono molteplici e contraddittori. Dovremmo abbandonare il desiderio di dominare gli altri.

L'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali, così recita l'art. 11 della Costituzione.  

Io disprezzo la guerra anche nel principio internazionale di legittima difesa, perché essa porta sempre ad un'escalation di morti soprattutto tra innocenti civili, donne, bambini, anziani.

Non voglio qui parlare nè soffermarmi sulle ragioni della guerra, sui molteplici e contraddittori interessi in "gioco".

Ho semplicemente chiesto alle donne di unirsi a me, proprio in questa giornata in cui si "festeggia" la Giornata internazionale della Donna, per dialogare insieme.

Ho chiesto ad ognuna di loro di esprimere un proprio pensiero sulla Pace, e di correlarlo in qualche modo alla celebrazione della giornata della donna.

Come ha ben rappresentato nel suo articolo Paola Cavallero , le donne sono portatrici di pace. Questa loro funzione è stata riconosciuta il 31 ottobre 2000 con la Risoluzione del Consiglio di Sicurezza dell'ONU, che sollecita un ruolo più importante delle donne nella prevenzione dei conflitti, nella promozione della pace, e nell'assistenza alla ricostruzione post-bellica, oltre che a incorporare una prospettiva di genere nelle operazioni delle Nazioni Unite.

E' necessario superare gli ostacoli che impediscono la partecipazione della donna ai processi di pace, perchè l'impatto che i conflitti armati esercitano su tutti noi è devastante e dirompente.

Non ho dubbi, nessuna esitazione, nessun ripensamento. Non approvo la guerra e voglio continuare a sperare che si possa addivenire velocemente alla pace

Se dovessi smettere di sperare non mi resterebbe che la disperazione, in altre parole non mi resterebbe altro che la resa totale.

 

Federica Sorge

Donna

 

 

2021 Copyright © - Riproduzione riservata
I contenuti sono di proprieta' di FFA Eventi e Comunicazione s.r.l. - PI: 05713861218
Vietato riprodurli senza autorizzazione
Utilizzando il sito Web di Economia News, l’utente accetta le politiche relative ai cookie.
Continua