L'articolo è stato letto 313 volte

facebook
twitter
0
linkedin share button

Arresto temporaneo dell'attività di pesca

Previsto un premio, per l’arresto temporaneo dell’attività quale conseguenza dell’epidemia da COVID-19 avvenuto tra il 1° febbraio ed il 31 dicembre 2020, agli armatori di imbarcazioni da pesca che esercitano attività di impresa di pesca.

La Regione Emilia Romagna ha pubblicato il bando sulla Misura 1.33 par. 1 lett. d) "Arresto temporaneo dell'attività di pesca" - emergenza COVID-19 a valere sul Programma Operativo FEAMP Italia 2014-2020. Le risorse disponibili complessive ammontano a € 278.030,40. La Misura intende attenuare l’impatto dell’emergenza sanitaria nel settore della pesca, attraverso la concessione di un sostegno (premio) per l’arresto temporaneo dell’attività quale conseguenza dell’epidemia da COVID-19 avvenuto tra il 1° febbraio ed il 31 dicembre 2020. Il sostegno, da corrispondere all’impresa di pesca, per ogni imbarcazione, è funzione del numero di giorni di sospensione dell’attività di pesca e della stazza del peschereccio. I periodi di arresto devono essere già stati comunicati agli uffici marittimi competenti secondo quanto previsto dalla circolare MiPAAF n. 6485/2020. Di seguito sono riportate le indicazioni relative ai soggetti beneficiari, alle caratteristiche degli investimenti e alle modalità di finanziamento: Soggetti beneficiari Il sostegno è concesso agli armatori di imbarcazioni da pesca che esercitano attività di impresa di pesca. Interventi ammissibili

Accedi


2021 Copyright © - Riproduzione riservata
I contenuti sono di proprieta' di FFA Eventi e Comunicazione s.r.l. - PI: 05713861218
Vietato riprodurli senza autorizzazione
Utilizzando il sito Web di Economia News, l’utente accetta le politiche relative ai cookie.
Continua