L'articolo è stato letto 846 volte
Nazionale • Italia

facebook
twitter
0
linkedin share button

Sant'Anna 1984 investe sulla formazione degli operatori di assistenza domiciliare

La formazione propri operatori è fondamentale per essere in grado di fornire servizi di alto livello ai propri assistiti. Sant'Anna 1984 offre corsi di formazione più avanzati per chi ha già svolto questa professione, ma anche corsi per chi si avvicina per la prima volta all'assistenza domiciliare.

Sant'Anna 1984, Cooperativa Sociale specializzata nell'assistenza domiciliare a persona anziane o malate, attiva a Milano e a Roma, punta molto sul ruolo della formazione dei propri operatori per essere in grado di fornire servizi di alto livello ai propri assistiti.

"Negli ultimi anni la richiesta assistenziale è aumentata sempre più e di conseguenza anche i nostri team si ampliano costantemente. Noi offriamo corsi di formazione più avanzati per chi ha già svolto questa professione, e ha quindi già una preparazione sia teorica che pratica, ma anche corsi per chi si avvicina per la prima volta all’assistenza domiciliare”, spiega Kristina Tatenko, Presidente e cofondatrice di Sant’Anna 1984 insieme a Ottavio Alvarez, Direttore Strategico della Cooperativa. “Investiamo molto nei nostri progetti formativi, quindi è nostro interesse che le persone da noi formate vengano poi inserite nei nostri team (e nel 90% dei casi questo succede), ma anche qualora ciò non accada, siamo comunque soddisfatti di aver dato un’opportunità di sbocco professionale a chi non ha lavoro e di aver preparato operatori in grado di svolgere la loro professione al meglio, anche autonomamente".

Prima di iniziare a lavorare per la cooperativa, gli aspiranti operatori sanitari hanno accesso gratuito a un periodo di formazione di 6 mesi, che può essere ulteriormente prolungato se necessario. Oltre alle mansioni più tecniche legate a tale professione (ad esempio la movimentazione delle persone con problemi motori, la misurazione della pressione, ecc.), il percorso formativo affronta anche gli aspetti umani di un lavoro così delicato, preparando gli operatori ad affrontare con calma, pazienza e gentilezza qualsiasi situazione dovesse capitare loro durante lo svolgimento della propria attività.

La formazione prevede anche una parte pratica, fondamentale in questa professione, attraverso un inserimento graduale degli operatori, affiancati da un tutor, all’interno della famiglia del loro futuro assistito. In questo modo, l’ultima parte del percorso formativo viene personalizzata caso per caso, in base alle specifiche esigenze dell’anziano o del malato e della loro famiglia. In tutto il periodo di formazione i praticanti sono coperti da un'assicurazione, a carico di Sant’Anna 1984, il che permette di poter fare gli affiancamenti in famiglia in totale sicurezza e serenità.

Infine, gli operatori vengono formati su quelle che sono le pratiche adottate in Sant’Anna 1984 a livello di reportistica, ad esempio su come compilare il diario giornaliero relativo al loro assistito o sulle informazioni che devono trasferire al loro responsabile o tutor. Infatti, le famiglie assistite da Sant’Anna 1984 ricevono resoconti giornalieri sui propri cari e sulle attività svolte.

"Come già evidenziato, si tratta per noi di un investimento importante in termini di tempo, risorse e anche dal punto di vista economico, ma è l’unico modo per garantire alle famiglie i nostri livelli di servizio e per essere sicuri che la persona che stiamo formando sia conforme ai nostri standard qualitativi e poterla quindi assumere a tempo indeterminato in tutta serenità”, conclude Tatenko.

 

 

2021 Copyright © - Riproduzione riservata
I contenuti sono di proprieta' di FFA Eventi e Comunicazione s.r.l. - PI: 05713861218
Vietato riprodurli senza autorizzazione
Utilizzando il sito Web di Economia News, l’utente accetta le politiche relative ai cookie.
Continua