L'articolo è stato letto 598 volte

facebook
twitter
0
linkedin share button

Contributi per i maestri di sci

Parziale ristoro ai maestri di sci in discipline alpine, fondo e snowboard, colpiti dalla grave crisi economica derivante dall’emergenza sanitaria legata alla diffusione del virus COVID-19.

La Regione Emilia-Romagna, in considerazione che il turismo invernale ha subito un arresto per più di un anno, derivante dall’emergenza sanitaria legata alla diffusione del virus COVID-19, intende dare un parziale ristoro ai maestri di sci in discipline alpine, fondo e snowboard, abilitati alla professione ed iscritti all’Albo professionale dei Maestri di sci dell’Emilia Romagna per l'anno 2022. Possono presentare domanda ed essere beneficiari dei contributi i soggetti in possesso di tutti i seguenti requisiti: essere abilitati all’esercizio della professione ai sensi dell’art. 3, della Legge regionale  n. 42/1993 e ss.mm.ii. avente ad oggetto Ordinamento della professione di maestro di sci; essere iscritti all’Albo professionale dei Maestri di sci dell’Emilia Romagna, per l’anno 2022 alla data di presentazione della domanda; essere in regola con la contribuzione previdenziale, da verificare, nei casi di legge; non essere stati condannati con sentenza passata in giudicato, o non essere stati destinatari di decreto penale di condanna divenuto irrevocabile o sentenza di applicazione della pena su richiesta, ai sensi dell’art. 444 c.p.p., per reati gravi

Accedi


2021 Copyright © - Riproduzione riservata
I contenuti sono di proprieta' di FFA Eventi e Comunicazione s.r.l. - PI: 05713861218
Vietato riprodurli senza autorizzazione
Utilizzando il sito Web di Economia News, l’utente accetta le politiche relative ai cookie.
Continua