L'articolo è stato letto 2497 volte
Nazionale • Italia

facebook
twitter
0
linkedin share button

Accordi per l'innovazione nella filiera del settore automotive: risorse

Disposta la sospensione dei termini di presentazione delle domande di agevolazione nei territori del centro nord. Resta aperto sportello per le regioni del Mezzogiorno. Gli accordi per l'innovazione nella filiera del settore automotive sono finalizzati all’insediamento, alla riconversione e alla riqualificazione verso forme produttive innovative e sostenibili, al fine di favorire la transizione verde, la ricerca e gli investimenti.

Il Ministero dello Sviluppo economico ha definito i termini e le modalità di presentazione delle istanze di accesso alle agevolazioni e delle domande sugli Accordi per l'innovazione nella filiera del settore automotive. Con decreto direttoriale 27 marzo 2023 è disposta, a partire dalle ore 10.00 del 28 marzo 2023, la sospensione dei termini di presentazione delle domande di agevolazione nei territori della regione Piemonte. Con Decreto direttoriale 23 febbraio 2023 è disposta, a partire dalle ore 10.00 del 24 febbraio 2023, la sospensione dei termini di presentazione delle domande di agevolazione nei territori delle regioni Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Provincia autonoma di Bolzano, Provincia autonoma di Trento, Toscana, Umbria, Valle d’Aosta e Veneto. Resta aperto lo sportello esclusivamente per le regioni del Mezzogiorno (Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Calabria, Puglia, Sicilia e Sardegna) Gli Accordi per l'innovazione devono essere diretti al sostegno di progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale di rilevante impatto tecnologico, in grado di favorire percorsi di innovazione finalizzati all’insediamento, alla riconversione e alla riqualificazione

Accedi


2021 Copyright © - Riproduzione riservata
I contenuti sono di proprieta' di FFA Eventi e Comunicazione s.r.l. - PI: 05713861218
Vietato riprodurli senza autorizzazione
Utilizzando il sito Web di Economia News, l’utente accetta le politiche relative ai cookie.
Continua