L'articolo è stato letto 1210 volte
Bologna • Emilia Romagna

facebook
twitter
0
linkedin share button

Rifacimento e riqualificazione dei portici patrimonio mondiale UNESCO

Contributi alle imprese che hanno sostenuto e/o si faranno carico di spese per la manutenzione e il decoro dei portici di propria pertinenza adiacenti alla loro attività.

La Camera di Commercio di Bologna assegna  contributi  a fondo perduto finalizzati a  sostenere i costi per le spese di  manutenzione e di decoro dei Portici riconosciuti patrimonio mondiale dell’Unesco. I portici oggetto di finanziamento devono essere inseriti nella lista di quelli riconosciuti dall’UNESCO, nella lista rientrano i portici di: Santa Caterina e Saragozza, Santo Stefano e Mercanzia, Galliera, Baraccano, Pavaglione - Banchi e Piazza Maggiore, San Luca, Università e Accademia, Certosa, Cavour - Farini e Minghetti, Treno della Barca, MamBo, Strada Maggiore. L’iniziativa si prefigge di contribuire alla valorizzazione dei Portici di Bologna, al fine di rendere operativo il progetto “Città dei Portici” così come indicato nel Piano di Gestione del sito “I Portici Di Bologna”. Dal sito ufficiale http://comune.bologna.it/portici/, è presente una sezione dedicata alla manutenzione dei portici Patrimonio Mondiale UNESCO. Soggetti Beneficiari Tutte le imprese, con sede legale e/o U.L. operative nel territorio del Comune di Bologna, iscritte al registro imprese/REA della Camera di Commercio di Bologna, che hanno presentato o presenteranno domanda all’ufficio Portici patrimonio Mondiale

Accedi


2021 Copyright © - Riproduzione riservata
I contenuti sono di proprieta' di FFA Eventi e Comunicazione s.r.l. - PI: 05713861218
Vietato riprodurli senza autorizzazione
Utilizzando il sito Web di Economia News, l’utente accetta le politiche relative ai cookie.
Continua