L'articolo è stato letto 1709 volte
Nazionale • Italia

facebook
twitter
0
linkedin share button

Marchi+ 2022: fondi esauriti

Disposta la chiusura del bando che mira a sostenere la capacità innovativa e competitiva delle piccole e medie imprese (PMI) attraverso la concessione di contributi per l’estensione del proprio marchio nazionale a livello comunitario ed internazionale. 

Il Bando Marchi+2022, promosso dalla Direzione Generale per la Tutela della Proprietà Industriale - UIBM del Ministero dello Sviluppo Economico e gestito dall’Unioncamere, intende sostenere le imprese di micro, piccola e media dimensione nella tutela dei marchi all’estero attraverso l'acquisizione di servizi specialistici

  • Misura A: Agevolazioni per favorire la registrazione di marchi dell’Unione europea
  • Misura B: Agevolazioni per favorire la registrazione di marchi internazionali.

Le risorse finanziarie del Bando Marchi+2022 ammontano a 2.000.000,00 di euro.

E' sospesa a partire dalle ore 14:52:25 dell'8 Novembre 2022 la presentazione delle domande di partecipazione tramite la procedura informatica relative alla misura denominata Marchi+.

Possono accedere alle agevolazioni le micro, piccole e medie imprese che, alla data di presentazione della domanda di partecipazione, siano in possesso, a pena di esclusione, dei seguenti requisiti di ammissibilità:

  • avere sede legale e operativa in Italia;
  • essere regolarmente costituite, iscritte nel Registro delle Imprese e attive;
  • non essere in stato di liquidazione o scioglimento e non essere sottoposte a procedure concorsuali ed essere in regola con l’assolvimento degli obblighi contributivi attestati dal Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC);
  • non avere nei propri confronti cause di divieto, di decadenza o di sospensione di cui all’art. 67 della vigente normativa antimafia (D. Lgs. n. 159/2011 e s.m.i.);
  • non avere procedimenti amministrativi in corso connessi ad atti di revoca per indebita percezione di risorse pubbliche;
  • essere titolari del marchio oggetto della domanda di partecipazione;
  • per la Misura A: Agevolazioni per favorire la registrazione di marchi dell’Unione europea
    • aver effettuato, a decorrere dal 1° giugno 2019, il deposito della domanda di registrazione presso EUIPO del marchio oggetto dell’agevolazione e aver ottemperato al pagamento delle relative tasse di deposito;
      • nonché
    • aver ottenuto la registrazione, presso EUIPO, del marchio dell’Unione europea oggetto della domanda di partecipazione. Tale registrazione deve essere avvenuta in data antecedente la presentazione della domanda di partecipazione;
  • per la Misura B: Agevolazioni per favorire la registrazione di marchi internazionali
    • aver effettuato, a decorrere dal 1° giugno 2019, almeno una delle seguenti attività:
      • il deposito della domanda di registrazione presso OMPI di un marchio registrato a livello nazionale presso UIBM o di un marchio dell’Unione europea registrato presso EUIPO e aver ottemperato al pagamento delle relative tasse di registrazione;
      • il deposito della domanda di registrazione presso OMPI di un marchio per il quale è già stata depositata domanda di registrazione presso UIBM o presso EUIPO e aver ottemperato al pagamento delle relative tasse di registrazione;
      • il deposito della domanda di designazione successiva di un marchio registrato presso OMPI e aver ottemperato al pagamento delle relative tasse di registrazione
        • nonché
      • aver ottenuto la pubblicazione della domanda di registrazione sul registro internazionale dell’OMPI (Madrid Monitor) del marchio oggetto della domanda di partecipazione. La pubblicazione della domanda di registrazione del marchio sul registro internazionale dell’OMPI (Madrid Monitor) deve essere avvenuta in data antecedente la presentazione della domanda di partecipazione.
  • Per la Misura A: Agevolazioni per favorire la registrazione di marchi dell’Unione europea
    • Le agevolazioni sono concesse nella misura del 80% delle spese ammissibili sostenute per le tasse di deposito e per l’acquisizione dei servizi specialistici e nel rispetto degli importi massimi previsti per ciascuna tipologia e comunque entro l’importo massimo complessivo per marchio di euro 6.000,00.
    • Progettazione della rappresentazione: importo massimo agevolazione € 1.500,00
    • Assistenza per il deposito: importo massimo agevolazione € 300,00
    • Ricerche di anteriorità:
      • 1. Ricerca di anteriorità tra i marchi italiani, dell’Unione europea e internazionali estesi all’Italia (*):  importo massimo agevolazione € 550,00
      • 2. Ricerca di anteriorità tra i marchi italiani, dell’Unione europea e internazionali estesi a tutti i paesi della UE (*):  importo massimo agevolazione € 1.500,00
        • (*) Per uno stesso marchio i servizi di ricerca di cui ai punti 1 e 2 sono tra loro alternativi; pertanto, non è possibile richiedere agevolazioni per entrambe le tipologie di ricerca.
    • Assistenza legale:
      • per azioni di tutela del marchio in risposta a opposizioni seguenti al dedposito della domanda di registrazione (**): importo massimo agevolazione € 1.500,00
        • (**) Indipendentemente dal numero di opposizioni subite, l’agevolazione non può superare l’importo massimo previsto.
  • Per la Misura B: Agevolazioni per favorire la registrazione di marchi internazionali
    • Le agevolazioni sono concesse nella misura dell’90% delle spese ammissibili sostenute per le tasse di registrazione e per l’acquisizione dei servizi specialistici e nel rispetto degli importi massimi previsti per ciascuna tipologia e comunque entro l’importo massimo complessivo per marchio di euro 9.000,00.
    • Progettazione della rappresentazione: importo massimo agevolazione € 1.650,00
    • Assistenza per il deposito: importo massimo agevolazione € 350,00 
    • Ricerche di anteriorità:
      • 1. Ricerca di anteriorità tra i marchi italiani, dell’Unione europea e internazionali estesi all’Italia (*):  importo massimo agevolazione € 630,00
      • 2. Ricerca di anteriorità tra i marchi italiani, dell’Unione europea e internazionali estesi a tutti i paesi della UE (*): importo massimo agevolazione € 1.800,00
      • 3. Ricerca di anteriorità per ciascun Paese non UE: importo massimo agevolazione € 700,00
        • (*) Per uno stesso marchio i servizi di ricerca di cui ai punti 1 e 2 sono tra loro alternativi; pertanto, non è possibile richiedere agevolazioni per entrambe le tipologie di ricerca.
    • Assistenza legale per azioni di tutela del marchio in risposta a opposizioni seguenti al deposito della domanda di registrazione:  importo massimo agevolazione € 1.800,00
      • (**) Indipendentemente dal numero di opposizioni subite, l’agevolazione non può superare l’importo massimo previsto.
    • Assistenza legale per azioni di tutela del marchio in risposta a rilievi degli uffici nazionali seguenti al deposito della domanda di registrazione (***): importo massimo agevolazione € 600,00 per singolo rilievo
      • (***) Per uno stesso marchio è possibile richiedere agevolazioni per un massimo di tre rilievi degli uffici nazionali.
    • Tasse di registrazione: per ogni domanda di partecipazione le tasse di registrazione sono riconosciute nella misura del 90% del costo sostenuto e concorrono al raggiungimento dell’importo massimo di agevolazione per marchio.

Ai fini dell’ammissibilità tutte le spese (comprese le tasse di deposito/registrazone sostenute presso UIBM/EUIPO/OMPI) devono essere sostenute a decorrere dal 1° giugno 2019 e comunque in data antecedente la presentazione della domanda di agevolazione. Le spese devono fare riferimento a fatture emesse e a pagamenti effettuati a partire dal 1° giugno 2019 e comunque in data antecedente la presentazione della domanda di agevolazione.

Per uno stesso marchio è possibile cumulare le agevolazioni previste per le misure A e B. Per lo stesso marchio è possibile presentare in un’unica domanda la richiesta di agevolazione sia per la Misura A sia per la Misura B.

Qualora un’impresa possa richiedere l’agevolazione per più marchi, occorre che venga presentata una domanda per ciascuno di essi. Ogni impresa può presentare più di una richiesta di agevolazione, sia per la Misura A sia per la Misura B, fino a un massimo di 25.000,00 euro.

 

Fonte: Decreto 8 novembre 2022, Decreto 15 giugno 2022, Decreto 7 giugno 202

2021 Copyright © - Riproduzione riservata
I contenuti sono di proprieta' di FFA Eventi e Comunicazione s.r.l. - PI: 05713861218
Vietato riprodurli senza autorizzazione
Utilizzando il sito Web di Economia News, l’utente accetta le politiche relative ai cookie.
Continua