L'articolo è stato letto 685 volte
Nazionale • Italia

facebook
twitter
0
linkedin share button

UGL #ontheroad 30 tappe italiane per incontrare i lavoratori

"Il lavoro cambia anche noi!" questo il motto dell'innovativo tour nazionale dell'UGL in 30 Città, da Nord a Sud Italia, per celebrare la Festa del Lavoro 2021

Continua riscuotendo in ogni tappa una calorosa accoglienza il tour nazionale dell’Ugl partito da Roma il 9 aprile per toccare 30 Città da Nord a Sud Italia entro il Primo Maggio. Nella giornata iniziale un doppio incontro, a Roma, alle ore 10, e poi a Napoli, alle ore 16, che ha da subito riscosso curiosità e grande interesse in questo periodo di piena emergenza epidemiologica, economica ed occupazionale.

L'UGL, o l'altro Sindacato come viene da molti definito, continua anche in questa occasione a distinguersi dalla triplice nel suo modo di approcciarsi alla continua evoluzione dei tempi ed alle coseguenti ricadute nel mondo del lavoro e nelle nuove modalità necessarie per poter assistere e tutelare i lavoratori.

È con questa filosofia che il sindacato ha deciso di rivendicare la centralità del lavoro andando a incontrare, a bordo di un autobus brandizzato e facilmente riconoscibile, i lavoratori nelle piazze, nelle fabbriche e nelle realtà produttive di tutto il Paese.

L’obiettivo del sindacato guidato da Paolo Capone è quello di raggiungere nei singoli territori i propri iscritti, i dirigenti, tutti i lavoratori che, in questa fase così delicata della pandemia da Covid-19, non possono recarsi fisicamente a Roma per festeggiare il Primo Maggio insieme.

Il lungo viaggio lungo le tante province italiane prevede tappe a: Messina, Reggio Calabria, Matera, Brindisi, Bari, Campobasso, San Salvo, Pescara, L’Aquila, Frosinone, Fiumicino, Cagliari, Rieti, Terni, Firenze, Arezzo, Civitanova Marche, Ancona, Bologna, Venezia, Trieste, Monfalcone, Verona, Trento, Riva del Garda, Genova, Aosta, Torino e Milano.

23 giorni dunque in giro per l'Italia per il tour dell’Ugl che vedrà il suo momento conclusivo sabato Primo Maggio a Milano, in occasione della Festa del Lavoro.

“Con questo tour dell’Ugl stiamo andando fisicamente dai lavoratori nelle province italiane più lontane e nelle diverse realtà produttive del Paese. Così abbiamo deciso di trascorrere un Primo Maggio "differente", all’insegna dell’incontro nelle piazze con i lavoratori, con l’obiettivo di dar voce alle loro preoccupazioni, raccogliendo le istanze e le esigenze provenienti dalle varie Regioni italiane”, dichiara Paolo Capone, segretario generale dell’Ugl.

“Queste tappe itineranti vogliono essere un’occasione unica di ascolto e di confronto per rimarcare, ancora una volta, l’importanza di rilanciare l’occupazione partendo dalle necessità dei singoli territori, ponendo l’attenzione su temi centrali per l’Ugl come la sicurezza nei luoghi di lavoro e la partecipazione dei lavoratori alla gestione delle imprese, come stabilito dall’articolo 46 della Costituzione”, conclude Capone.

Alla importante iniziativa ha voluto garantire il proprio appoggio anche FondItalia, il fondo paritetico per la formazione continua, che da anni, sotto la guida del suo Presidente Francesco Franco e del Vice Presidente Egidio Sangue, lavora per elaborare nuove opportunità, per le imprese ed i lavoratori, che siano il più possibile pertinenti con le loro esigenze formative e di sviluppo, ben consapevoli che è quanto mai necessario concepire nuovi modi e strumenti per fotografare il presente e immaginare il prossimo futuro, in uno scenario economico e produttivo estremamente dinamico e caratterizzato da un forte impulso tecnologico.

 

Massimo Maria Amorosini

Direttore Responsabile Economia News

2021 Copyright © - Riproduzione riservata
I contenuti sono di proprieta' di FFA Eventi e Comunicazione s.r.l. - PI: 05713861218
Vietato riprodurli senza autorizzazione
Utilizzando il sito Web di Economia News, l’utente accetta le politiche relative ai cookie.
Continua